il tribunale di milano vende porta vittoria

Come di consueto Vivi Breganzona organizza anche quest l evento invernale Natale a Breganzona che si svolger questo fine settimana sul piazzale delle scuole elementari di Breganzona (di fianco al centro giovanile). Il programma si rinnova con la ricca offerta gastronomica, dove nella serata di venerd sera si potranno gustare le apprezzate specialit vallesane mentre sabato sera prevista la classica chinoise a volont Spazio agli artigiani ticinesi nella giornata di sabato che a partire dalle nove esporranno i loro lavori in pi di cinquanta bancarelle tra le quali sfiler anche San Nicolao con i suoi doni per i pi piccini. Oltre alle animazioni musicali pomeridiane non mancher naturalmente la radizionale rappresentazione musicale di Breganzona Incanto con un interessante proposta artistica diretta da Max Pizio nella suggestiva chiesa di Biogno..

No, amarsi forse significa avere la stessa anima ma di certo non lo stesso metabolismo. Che il vostro sia migliore o peggiore del suo, ci sono volte in cui anche cucinando a casa non si mangiano le stesse cose, nella stessa quantità. Se a voi basta il primo o il secondo fermatevi, nel momento in cui, invece, foste voi ad avere ancora fame aggiungete qualcosa al vostro pranzo o cena.

IL GALLO NELLA CRISTIANITA i Cristiani il Gallo è Gesù quale prefigurazione della sua resurrezione futura ma anche del suo ergersi a Giudice che alla fine dei tempi darà il segnale della resurrezione dei morti. La donna sta arrostendo un gallo per il pranzo e scommette con il marito: stesso modo in cui questo gallo arrostito può cantare, così Gesù potrà risorgere Ma, proprio mentre stava parlando, quel gallo allargò le ali e cantò tre volte. Giuda, allora, del tutto convinto, con la corda fece un capestro e andò a impiccarsi evidente che il Gallo è la testimonianza dell resurrezione di Gesù..

Un po come la danza delle spade (la pizzica scherma, un tempo non mimata ma eseguita con veri coltelli) che ha preso vita intorno alle tre di notte con analoga spontaneit nel piazzale antistante il santuario, ancora pi curiosa, animata ed indescrivibile: una via di mezzo tra un ballo ritmato ed un gioco, con la competizione per lasciata da parte in nome di un fenomenale spirito di fratellanza tra i partecipanti. Da un secolo sentivo parlare di queste cose e di Torrepaduli, finalmente ne sono stato testimone. Non c dubbio che l sia forte ed innegabile come la pi genuina radice di queste usanze si sia mantenuta, almeno nelle linee generali.